GILDA ARPINO

 

24 maggio 2014
GILDA ARPINO
POMPEI SOSPESA
Liberamente tratto dal libro
“Il prodigio del sistro dalla Pompei sepolta”
di Stefania Mwenduni De Rossi
con la partecipazione di
BARBARA BOVOLI
MARIO ERMITO
scritto da
Ilaria Riccardi
Gilda Arpino
coreografie
Impero Danza Ballet
costumi
Tramontano
musiche
Lino Cannavacciuolo
disegno luci
Giuseppe di Gennaro
regia
Gilda Arpino

ACQUISTA ON LINE

 

Liberamente tratto dal libro “Il prodigio del sistro dalla Pompei sepolta” di Stefania Menduni De Rossi.

Uno spettacolo incentrato su una sacerdotessa di Iside, morta durante l’eruzione del Vesuvio del 79 d.c la cui anima, prodigiosamente, grazie ad una giovane archeologa, si risveglia nella Pompei moderna. Tra le due donne nasce una profonda amicizia; la sacerdotessa, dopo un momento di totale smarrimento, nel constatare quanto l’ attuale Pompei sia diversa dalla sua città, pian piano si lascia andare,  insegnando all’appassionata archeologa tanti segreti sull’arte estetica e culinaria dell’antica Pompei. Ma oltre a queste parentesi, divertenti ma anche interessanti dal punto di vista culturale, la sacerdotessa  nel corso dello spettacolo porterà a completamento un desiderio importante maturato in vita ma che, l’improvvisa eruzione del Vesuvio, non le aveva permesso di coronare: un desiderio d’amore, inteso non solo dal punto di vista umano ma anche  “divino”, offrendo spunti di riflessione intensi sull’amore e soprattutto sulla libertà di amare, spunti che, partendo dall’amore terreno, si spingono fino a toccare la sfera religiosa.

 

ORARIO SPETTACOLO:
venerdi-sabato h. 21.30
BIGLIETTI (prezzo intero): € 15,00