TEATRO AZIONE

 

ACQUISTA ONLINE

Teatro Azione
MISURA PER MISURA
di Shakespeare

 

regia
Valentino Villa

 

25 FEBBRAIO -
13 MARZO 2016

 

Siamo a Vienna e tira una brutta aria: sotto il governo del Duca Vincenzo il crimine e la prostituzione sono aumentate drammaticamente. Il suo luogotenente Angelo rinforza le politiche morali ed emana una sentenza di morte per Claudio che ha fatto l’amore con la sua fidanzata prima del matrimonio.

 

Quando Isabella, sorella di Claudio, chiede ad Angelo di salvare la vita del fratello i rigidi principi di Angelo cominciano a vacillare. E fa una proposta immorale: annullerà la sentenza di morte se Isabella si darà a lui. Si apre per la devota Isabella un dilemma: dovrà prostituirsi anche lei, novizia con il desiderio di diventare suora, per salvare la vita di suo fratello? Misura per misura è sicuramente un’analisi delle dinamiche interpersonali inquinate dal potere, dall’abuso e dalla corruzione - Shakespeare ha scritto una commedia ambigua sulla difficoltà di fare la cosa giusta: Il Duca, Angelo, Isabella, Claudio, tutti devono compiere una scelta morale per poter continuare a scrivere la loro vita.

 

Ma se tutto vacilla, tutto perde di senso, come si può scegliere con coscienza? Pur non volendo forzare troppo la mano aggiungiamo che Misura per misura è anche un’occasione di riflessione, certamente indiretta, su una visione adolescenziale o post-adolescenziale della vita da parte della mente o della coscienza: desidero che la mia vita o quello che mi circonda sia perfetto, sapendo molto bene, o scoprendolo improvvisamente e senza preavviso, che noi stessi siamo imperfetti.

 

Angelo crede di sapere perfettamente cosa non va a Vienna e cosa deve fare per rimettere le cose nel giusto ordine. Ma non appena fa un passo si innamora di una suora ed è pronto ad uccidere per poterla avere. E in fondo, per molti di noi può valere questo schema di racconto: sappiamo quale è la cosa giusta da fare, ci attrezziamo per farla e poi quando meno ce lo aspettiamo la libido - intesa in senso ampio come gelosia, desiderio di primeggiare, sessualità, fame di potere, rivalità - rimescola le carte.

 

 

 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

VALENTINO VILLA Regista, interprete, video artista. Insegna recitazione, dizione, voce ed è uno dei sei insegnanti italiani certificato del metodo Linklater - Freeing the Natural Voice. Dopo aver conseguito il diploma dell’Accademia Nazionale ‘Silvio D’Amico’ di Roma, il diploma del corso di perfezionamento per giovani attori diretto dal Maestro Luca Ronconi, si diploma come insegnante certificato del metodo Linklater nel febbraio 2012. Fin dai primissimi anni lavora in qualità di attore con Luca Ronconi prendendo parte a numerose produzione prima del Teatro di Roma, poi del Piccolo Teatro di Milano. Insieme all’intensa attività di insegnamento del metodo Linklater, intraprende l’attività di insegnante di recitazione. Insegna, dal 2012, a Teatro Azione e dal 2010 in altre scuole italiane fra cui, in particolare, l’Accademia Nazionale su invito del Maestro Lorenzo Salveti. Nel 2006 firma la sua prima regia. Da un primo debutto con un testo di Neil Simon, Rumors, prosegue interessandosi particolarmente alla drammaturgia contemporanea e alla letteratura non nata per il teatro ma con una, almeno apparente, ‘vocazione per’. Dalla contemporanea classicità di Harold Pinter di Party Time ai racconti di Dorothy Parker per Waterproof passando per Orlando di Virginia Woolf, Si salvi chi può - una creazione originale, Alessandro Magno di Pietro Citati, A single Man di Christopher Isherwood. Nel 2009 elabora, su invito della Biennale dei Giovani Artisti d’Europa e del Mediterraneo, un progetto sulla figura di Barbablù messa in relazione con la figura di Gilles de Rais e l’opera di Béla Bartok Il Castello di Barbablù. Il progetto trova una sua forma definitiva con il debutto, nel 2010, all’Italian Restyle Festival, curato dalla kunsthaus Tacheles di Berlino con il titolo BLU. Questo spettacolo è la definitiva messa a fuoco del suo interesse per la commistione fra i diversi linguaggi della scena: testo, ipertestualità, danza, Opera, video. Negli ultimi anni approfondisce inoltre il suo rapporto con uno dei più rilevanti drammaturghi del ventesimo secolo: Jean-Luc Lagarce. Firma infatti, la prima messinscena assoluta in italiano del suo testo più importante e popolare: Noi, gli Eroi. Mette in scena inoltre, dello stesso autore, in collaborazione con RaiRadioTre, Music-hall con Daria Deflorian protagonista. Dal 2013 è attore nello spettacolo ‘Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni’ di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini per RomaEuropa Festival 2013. Nel 2014 firma la regia di ‘L’inferno è solo una sauna’di Katja Brunner, in collaborazione con PAV, Short Theatre e l’Accademia Nazionale d’arte Drammatica Silvio d’Amico.

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 


TEATRO AZIONE. Teatro Azione è un'Associazione Culturale fondata nel 1983 da Cristiano Censi e Isabella Del Bianco, due attori che negli anni Settanta e Ottanta hanno dato vita a molti spettacoli sulla realtà di oggi, sui comportamenti, sui luoghi comuni, sul rapporto di coppia, ottenendo lusinghieri successi di pubblico e di critica. Oggi i due fondatori sono affiancati da Marco Blanchi, Kira Ialongo, Caterina Mannello, Marika Murri e Walter Vespertini – soci della scuola. L'Associazione, dal momento della fondazione, persegue tre linee fondamentali: una scuola di recitazione per la formazione di attori professionisti, la ricerca di nuove drammaturgie e forme di spettacolo, un laboratorio per lo sviluppo della persona e della comunicazione.
Durante i trent'anni di attività di Teatro Azione, si sono formati e diplomati centinaia di ragazze e ragazzi, molti dei quali sono ormai volti noti del cinema come Elio Germano, Carolina Crescentini, Maya Sansa, Valentina Carnelutti, Andrea Di Stefano.
Artisti e Maestri del calibro di Vittorio Gassman, Glauco Mauri, Giorgio Albertazzi, Paolo Poli, Gigi Proietti, Massimo Ranieri, più volte hanno voluto con sé attori provenienti da questa scuola.
Teatro Azione oltre agli strumenti formativi, fornice possibilità concrete per intraprendere il mestiere dell’attore.
Menzione particolare va alle sue ultime produzioni teatrali: Orestea. Uno studio di Eschilo per la regia di Paolo Zuccari, Macbeth di W. Shakespeare, adattamento e regia di Marco Blanchi e I giganti della montagna di L. Pirandello, regia di Kira Ialongo.

 

 

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Regia Valentino Villa; Scene Francesco Mari; Movimenti Marco Angelilli; Costumi Maria Sabato; una produzione di Teatro Azione; Con Tommaso Arati Di Maida, Daniele Bianchini, Alessandro Castiglia, Dario Guidi, Gabriele Pestilli, Adele Pani, Indri Qyteza, Francesco Rizzo, Serena Sansoni; Assitente alla regia Maura Pisciarelli; Ufficio Stampa Matteo Antonaci

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

ORARIO SPETTACOLI:

giovedì - sabato h.20.00
domenica h.17.30


PREZZO BIGLIETTI (interi):
 €15,50